La Famiglia Tinazzi

La storia della Casa Vitivinicola Tinazzi inizia grazie all’impegno e alla passione di Eugenio Tinazzi alla fine degli anni ‘60 a Cavaion Veronese, nel meraviglioso entroterra del Lago di Garda.
 
Gian Andrea Tinazzi, figlio del fondatore, all’epoca ancora diciottenne, affianca da subito il padre nella conduzione dell’impresa e grazie al suo carattere deciso ed intraprendente allarga progressivamente gli orizzonti dell’azienda sia in termini di produzione, che di mercati. 

Oggi i figli di Gian Andrea, Francesca e Giorgio, collaborano con il padre nella gestione di quello che è diventato un importante gruppo produttivo con sede a Lazise, sul lago di Garda, ma che possiede vigneti ed aziende agricole non solo in Veneto, nelle aree del Bardolino e della Valpolicella, ma anche in un’altra regione di grande carattere e dalle crescenti potenzialità qualitative come la Puglia, regione che amano e nelle cui potenzialità vinicole hanno sempre creduto molto. 

Con passione ed impegno la famiglia Tinazzi lavora per un costante miglioramento qualitativo dei propri vini che sappia soddisfare le esigenze di una clientela sia nazionale che internazionale. 

I vini delle Cantine Tinazzi sono oggi presenti in oltre 30 Paesi in tutto il mondo.

I TINAZZI, nell’antica tradizione veronese, erano recipienti simili a botti dove si metteva l’uva pigiata a fermentare.

Una famiglia legata al vino persino nell’origine del suo nome.